Benvenuti nella sezione dello Shoujo Manga Outline dedicata a "Tokyo Alice" di Chiya Toriko.
A cura di Giorgia-bi (testi) ed Emy (grafica e html). Vi ricordiamo che prima di riprodurre immagini, testi o html presenti in questo sito e' necessario chiedere il permesso. E' inoltre vietato linkare direttamente le immagini su forum o altro.

 Info
Cover Originale Cover Italiana 
Titolo originale: Tokyo Alice 東京アリス
Autrice:
CHIYA Toriko 稚野 鳥子

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 15 -completo
Casa editrice: Kodansha
Rivista di serializzazione: Kiss
Anno di pubblicazione: 2006

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Tokyo Alice
Casa editrice: GP Publishing -> GOEN
Distribuzione (GP): libreria e fumetteria
Prezzo (GP): 5.90
Pubblicato a partire da: Novembre 2012.

 Storia

Fuu Arisugawa, 26 anni, impiegata in un'agenzia di design. Segni particolari: un'incurabile mania per lo shopping! Fin da piccola Fuu è sempre stata affascinata da abiti, accessori e chincaglierie; con il passare degli anni la sua passione per l'acquisto compulsivo è dilagata, impedendole di interessarsi ad altre forme d'amore. Le sue amiche di sempre sono ormai rassegnate: mentre tutte loro hanno a che fare con spasimanti e fidanzati, Fuu sembra felice di addormentarsi stringendo tra le braccia l'ultimo paio di stivali. Il suo obiettivo principale è riuscire a mettere da parte un gruzzolo sufficiente ad acquistare la borsa Chanel che sogna da quando era una ragazzina; un obiettivo arduo, per una spendacciona incapace di resistere al richiamo delle vetrine. Non riuscendo a rinunciare praticamente a nulla, Fuu risparmia sul cibo e sui mezzi di trasporto; per questo, la sera in cui perde l'ultimo treno, supplica il proprio severo capoufficio di ospitarla a casa sua per la notte. L'altezzoso Okuzono non le rifiuta il favore, pur trattandola con un certo distacco; questa disponibilità gli costerà cara quando, la mattina dopo, la sua fidanzata scambierà Fuu per un'amante. In seguito a questo malinteso, Fuu e Okuzono inizieranno a parlarsi e a conoscersi meglio; tuttavia la ragazza è tutt'altro che capace di relazionarsi con gli uomini e di comprendere le sfumature di un rapporto. Ci vorranno tanta pazienza, un po' di fortuna e tutto l'aiuto di un gruppo di amiche speciali per far sì che nel cuore di Fuu si liberi un piccolo spazio... dedicato all'amore.
 

 Considerazioni

Una giovane donna persa nei meandri di una metropoli tentatrice, un cuore che palpita per le Meraviglie del lusso; Fuu è una novella Alice che cerca di districarsi in un Paese dove le Regine indossano borse Chanel e incedono sicure sui loro tacchi 12. Pur essendo completamente assorbita dalla passione per la moda, la protagonista di “Tokyo Alice” conserva l'animo di una ragazzina, e la sua spontaneità finisce per colpire un uomo (apparentemente) maturo e compassato come il suo capo, Okuzono. Da questo incipit si sviluppa una commedia moderna dai frequenti inserti corali, dove le amiche della protagonista e le loro storie d'amore e di realizzazione vanno a infittire e a complicare la trama principale. Quattro amiche affascinanti e moderne, ognuna con la propria caratteristica distintiva: la modaiola, la ricca spregiudicata, la professionista algida, la sognatrice. Ogni richiamo a “Sex and the city” è puramente... voluto, anche se questo josei si mantiene a metà tra una serie destinata a un pubblico di giovani donne e un'atmosfera da shoujo scolastico. Il limite della serie è quello di non risultare convincente né per una fascia di pubblico né per l'altra; si potrebbe dire che il personaggio di Fuu sembra essere “una ventiseienne descritta ed immaginata da una sedicenne”, privo com'è delle sfumature e dei pensieri che dovrebbero attraversare la mente di una donna. La stessa mancanza di realismo si riscontra nelle ambientazioni e nella descrizione della quotidianità, entrambe troppo 'patinate' e distanti dalla realtà... tanto quanto possono esserlo gli acquisti di Fuu rispetto allo stipendio medio di un'impiegata. Dal punto di vista grafico non si segnalano grandi differenze rispetto alle opere precedenti dell'autrice: Toriko Chiya continua a dedicare attenzione a fondali e dettagli, e il chara di Fuu e compagni ricorda da vicino quello dei protagonisti di “Clover”. Sempre dal confronto con le opere pregresse della mangaka, si può notare come questa perseveri nel creare archi narrativi articolati e sovrappopolati, che tendono con il susseguirsi dei capitoli a perdere freschezza e ritmo. Anziché sviluppare in modo curato il nucleo della relazione tra Fuu e Okuzono, la serie si allunga e disperde con elementi corali poco convincenti e con sottotrame non certo originali, dalle rimembranze dei cortili d'infanzia alle complicazioni delle amicizie di vecchia data. Nel complesso “Tokyo Alice” si rivela una lettura facile e disimpegnata, la cui trama sembra tuttavia schizzare senza controllo in più direzioni e fatica, pertanto, a catturare l'interesse del lettore appena più esigente.

 

 Gallery

           

This page is part of Shoujo Manga Outline |  Online since 30/09/2012, last up 31/03/2013 |  Disclaimers |  FAQ