Benvenuti nella sezione dello Shoujo Manga Outline dedicata a "Le viole son blu" di Yuuki Obata.
A cura di Giorgia-bi (review) ed Emy (grafica e html). Vi ricordiamo che prima di riprodurre immagini, testi o html presenti in questo sito e' necessario chiedere il permesso. E' inoltre vietato linkare direttamente le immagini su forum o altro.

 Info
Titolo originale: Sumire wa Blue スミレはブルー
Autrice: OBATA Yuuki 小畑友紀
Cover Originale Cover Italiana

:: Il manga in Giappone ::
Numero di volumi: 2 -concluso
Rivista di pubblicazione:
Betsucomi
Casa editrice:
Shogakukan
Anno di pubblicazione:
2002

:: Il manga in Italia ::
Titolo: Le viole son blu
Numero di volumi:
2 -concluso
Casa editrice:
Flashbook Manga
Collana:
Girls Garden Series
Edizione:
solo per fumetteria
Prezzo:
5.90 euro
Data pubblicazione:
Marzo 2010.


 Storia

Il primo amore è da sempre una fonte di delizia e tormento, un continuo altalenarsi di batticuore e lacrime. Ma che dire di quando il primo amore è ...a senso unico?
Nell'estate dei suoi quindici anni, mentre è rinchiusa in biblioteca a studiare con le compagne, Sumire posa gli occhi sulle mani affusolate di un ragazzo. Lunghe dita maschili su cui poggia un viso assorto, folte ciglia nervose che celano profondi occhi castani: dal primo momento in cui si rende conto di essersi innamorata, per Sumire avrà inizio un tormento dolceamaro destinato a durare un anno intero.
Già, perché il possessore di quella mano, di quegli occhi e di quelle ciglia è un ragazzo che non solo frequenta un altro istituto, ma è pure coinvolto sentimentalmente con un'altra ragazza. Makimura Daichi è infatti un giovane con una moralità piuttosto pronunciata, che oltre agli allenamenti di hockey su ghiaccio e alle scaramucce con Shinobu, l'amica/fidanzata di sempre, non ha intenzione di pensare ad altro. Sumire cerca di entrare nel suo mondo a piccoli passi, facendosi dapprima conoscere in modi piuttosto buffi e sconfinanti nello stalking, diventando poi un'accanita tifosa della sua squadra, e infine dichiarando in modo esplicito i propri sentimenti. Le speranze della ragazza sono davvero minime: nonostante Daichi non si dimostri mai maleducato nei suoi confronti, non fa nemmeno nulla per incoraggiarla o per nascondere i suoi sentimenti per la bella Shinobu. A Sumire non resta altro che porsi un limite di tempo - la fine del campionato interscolastico di hockey - entro il quale provare con tutte le forze a ottenere ciò che vuole, prima di dichiararsi sconfitta.

 Considerazioni
Ecco un buon antidoto all'afa e alla noia di questa estate! Un two-shot fresco e leggero, ma ben diretto e orchestrato. Una storia d'amore adolescenziale atipica, ovvero il racconto di una cotta a senso unico che per una volta sembra tale anche al lettore, e non solo all'ingenua/modesta protagonista.
Viene da dire che il 2002 dev'essere stato un anno di fuoco per la Obata: oltre a questo two-shot, in Giappone venne infatti dato alle stampe "Bokura ga ita", il titolo che ha decretato il successo e la fama di questa autrice ben al di là della sua terra natia.
Trattandosi di due opere grossomodo contemporanee, non sussistono profonde differenze nel tratto; a rendere molto diversi tra loro i due titoli sono piuttosto il tono e l'atmosfera. In questi due volumi gli estimatori della Obata ritroveranno senz'altro la sua padronanza narrativa e alcune cifre del suo stile, come l'utilizzo del flash forward a mo' di cornice e la sapiente tecnica nel tratteggiare una psicologia completa con pochi, significativi elementi.
Lo svolgimento mostra forse qualche debolezza nel finale (che più che risolversi nell'ultimo capitolo, si trascina in una serie di 'extra' contenuti nel secondo volume) ma non lascia insoddisfatti.
Pur essendo un racconto breve, i suoi personaggi sono infatti definiti e compiuti. Ciò che non troverete in "Le viole son blu" è l'atmosfera malinconica e soffusa di "Bokura ga ita". Questa mini-serie non mira ad essere un affresco generazionale d'autore, ma è un gradevole racconto basato sulle storie di due ragazzi qualunque, che non nascondono traumi nè segreti, ma vivono i pensieri e i desideri propri della loro età.
Una storia semplice ma tutt'altro che scontata, giovialmente realistica ma non certo banale. In poche parole, una buona lettura da 'sorseggiare' sotto l'ombrellone.

 

 Gallery
Immagini gentilmente concesse dalla Flashbook

This page is part of Shoujo Manga Outline |  Online since 25/06/2010 |  Disclaimers |  FAQ