Pagina a Cura di Emy

Titolo: Hime tte yondene
Autrice: Tomoko Taniguchi
Casa Editrice: Jitsugyononihonsha
Prima Pubblicazione: 1993 (MB Comics)
Volume autoconclusivo

WARNING! SPOILER!
Cover del primo numero di Chiamami Principessa -Ed. italianaQuella che segue è una sinossi non dettagliata del manga pubblicato in Italia col titolo "
Chiamami Principessa" dalla Lexy Edizioni nel mese di Gennaio 2003 (serie completa prevista in due numeri, E 4.20 a numero). Anche se la sinossi NON racconta il finale della storia, contiene comunque alcune anticipazioni, ragion per cui, se non amate gli spoiler, SIETE AVVISATI! Ricordiamo inoltre che la sinossi è online allo scopo di promuovere quest'opera: a tal proposito facciamo presente che, per quanto possa essere bello un riassunto, questo sarà sempre differente dalla lettura dell'albo in sé. Vi invitiamo pertanto a recarvi nelle fumetterie per assicurarvi la vostra copia di "Chiamami Principessa"!

LA STORIA
MakoMako Takenouchi è una dolce e ingenua liceale che sogna un amore romantico con un uomo tanto gentile da farla sentire una principessa. Il motivo? Semplice: quand'era bambina, Mako non poté fare a meno di rimanere fortemente impressionata dalla gentilezza di quello che presto sarebbe diventato suo cognato. Yo Takayama,  amico di Mako fin dalle elementari, sa bene qual'è l'ideale di fidanzato dell'amica ma, pur essendo interessato a Mako, non fa che prenderla in giro. Ed ecco che un giorno la ragazza finisce col conoscere davvero un giovane molto simile al suo idealizzato cognato: chi sarà mai colui che l'ha aiutata a scendere da un albero del cortile scolastico? È Ryu, un ragazzo che ha fama di essere un po' teppista -le dicono gli amici. Ma in seguito Mako apprende che Ryu è proprio il fratello minore di suo cognato, ed ecco svelato il motivo della somiglianza! Inoltre ella apprende anche dell'infanzia sfortunata di lui: separati i genitori quando era ancora bambino, rimase con la madre che lo trattava con crudele freddezza. Ora che la madre è morta, Ryu si trova sotto la tutela del fratello, che però vive alle Hawaii: i genitori di Mako si offrono di accoglierlo in casa e prendersene cura. RyuLa convivenza con Ryu non è facile: Mako si ritrova ad essere vista da lui con la maschera di bellezza, o in atteggiamenti poco eleganti. Inoltre Yo si dimostra geloso di Ryu, il quale non solo non smette di frequentare teppisti, ma osa anche tornare a casa tardi, guadagnandosi i rimproveri di Mako. In un'occasione la ragazza lo paragona a suo cognato, e Ryu si innervosisce al punto da passare fuori casa l'intera notte. Mako, ignara del fatto che Ryu ha risentimento nei confronti del fratello maggiore perché a differenza di lui non ha avuto un'infanzia serena, si colpevolizza e alla prima occasione cerca un chiarimento… fin qui il primo volume dell'edizione italiana.

CONSIDERAZIONI
Una Tavola (clicca per ingrandire)Tomoko Taniguchi è una mangaka che da anni lavora in America per la CPM, casa editrice che ha serializzato i suoi lavori (Call me Princess, Aquarium, Princess Prince) in comic-book, riscotendo un certo successo tra i lettori americani: la Lexy, riprendendo traduzioni e adattamento dall'edizione americana, propone al pubblico italiano "Chiamami Principessa", il primo dei lavori della Taniguchi ad essere pubblicato a suo tempo in America. Lo stile grafico di questo manga, anche se semplice e approssimativo, può risultare gradevole, ma finisce col raccontare una storia un po' ingenua, che non convince a causa di qualche personaggio vittima di stereotipi da commedia scolastica e ancor di più a causa di un ritmo poco attento e calibrato. Di certo interesse, comunque, è la vicenda di Ryu e il tentativo di rendere le ombre e i dubbi in cui si muove la sua esistenza, nonché l'uso azzeccato delle gag. Ciò non toglie che, a dispetto delle belle parole di Colleen Doran (autrice di "A Distant Soil", comic indipendente) spese nell'introduzione, più che a
Moto Hagio Tomoko Taniguchi somigli a Kimiko Uehara, autrice di commedie adolescenziali caratterizzate da semplicità narrativa e grafica. In conclusione: "Chiamami Principessa" è consigliato ai patiti persi delle commedie scolastiche tradizionali dolci e romantiche, i quali potranno chiudere un occhio e forse due di fronte a qualche banalità evitabile e al salato prezzo di copertina. Dalla Lexy, che in precedenza aveva pubblicato il manga di Pollon, era lecito aspettarsi qualcosa di più.

LINKS CORRELATI
Il migliore sito su Tomoko Taniguchi: troverete gallery, info sull'autrice, sulle opere e tutti i links correlati:
DAZZLE

Indietro  Home Scrivi a Emy!


This page is online since 23-02-03
This is a no profit web site. All the images in this site are used to review and to promote shoujo manga in Italy. All the images are © of their respective artists and publishers, or other owners. Each review is copyright © of respective author. The comments reflect the personal opinions of the reviewers. Don't reproduce any of the texts, images and graphics that appear on this site without my permission.